Prima giornata di VMICode

Lo scorso 3 Aprile si è tenuto presso la nostra sede di GiBiLogic un incontro di VMICode, ovvero una iniziativa per collaborare in maniera organizzata e contribuire al codice sorgente di VirtueMart. La sessione è stata un esperimento di quello che con Cirpo dei WebDebs abbiamo definito <<social coding>>. Approfondiamo l’argomento.

VMICode

Come già spiegato in un precedente post, l’idea di contribuire al codice VirtueMart ci piace per diversi motivi:

  • perchè ci permette di contribuire a un progetto open source, e quindi di fare “la nostra parte” nella community, come programmatori;
  • perchè come GiBiLogic abbiamo tutto l’interesse a fare evolvere il progetto, e infatti sponsorizziamo l’evento fornendo vitto e alloggio.

Il team di VirtueMart sta sviluppando la versione 1.5 e ha senz’altro bisogno di tutto l’aiuto disponibile. La versione 1.5 porterà significative differenze soprattutto per quanto riguarda il livello di integrazione con Joomla. Ad esempio, il primo lavoro di cui ci stiamo occupando è quello di aggiornare i sistemi di pagamento, che verranno installati come plugin di Joomla rendendo molto più ordinata la gestione e facilitando l’aggiunta di nuovi sistemi.

In generale, il codice di VirtueMart si ridurrà, soprattutto perchè smetteranno di essere usate classi proprie per funzioni che sono già egregiamente servite dal framework Joomla (accesso al database, autenticazione utenti, e così via).

VMICode si svolge sotto l’ala protettrice di VirtueMart Italia, con cui abbiamo uno stretto rapporto di collaborazione.

Resoconto

All’incontro di Sabato 3 Aprile eravamo presenti io (Franz), Cesare, e Pietro. Nei giorni precedenti avevamo ricevuto alcune indicazioni da Milbo, del team di sviluppo principale di VirtueMart; nella prima parte dell’incontro abbiamo analizzato il compito, organizzandoci anche logisticamente (ad esempio creando l’accesso al repository di VirtueMart), poi abbiamo proseguito occupandoci di cose separate: la modifica dei file di configurazione, la riscrittura delle funzioni obsolete, i test di installazione e funzionamento.

L’impressione più forte che mi è rimasta riguarda la contrapposizione tra efficienza e divertimento. Ovvero: un programmatore raggiunge il massimo dell’efficienza lavorando isolato, in condizioni ambientali tranquille e adeguate. Nel nostro caso, il fatto di essere tutti in una stessa stanza portava invece a interagire molto. Inevitabilmente, questo cala leggermente la concentrazione e la produttività; ma il guadagno in termini di:

  • informazione (sai subito cosa stanno facendo gli altri e perchè, scoprendo anche notizie nuove sul progetto su cui si lavora)
  • conoscenza (hai frequenti occasioni di confrontare metodi e soluzioni)
  • integrazione (sviluppi necessariamente la capacità di adeguarti e interagire efficacemente, il famoso “lavorare in team”)

risulta essere un’abbondante ricompensa. Sostanzialmente, l’obiettivo principale diventa divertirsi, nel senso di programmare per il piacere di farlo, e imparare; solo come secondo effetto, non trascurabile, abbiamo la produzione di codice di pubblica utilità.

Da questo punto di vista l’obiettivo è stato pienamente raggiunto: è stata anche l’occasione per rilassarsi e lavorare senza interruzioni e senza troppa attenzione all’orologio.

Social coding

Parlando con Alessandro Cinelli, detto Cirpo, uno degli ideatori del gruppo WebDeBS, si è pensato che questo tipo di incontro potrebbe rientrare benissimo in quell’ambito di aggregazione locale che il gruppo WebDeBS sta portando avanti. Il progetto VirtueMart potrebbe essere solo uno dei tanti a cui contribuire; nulla vieta di dedicarsi a traduzioni e documentazione oltre che allo sviluppo vero e proprio.

Questa modalità di lavoro è stata scherzosamente definita Social Coding, visto che – come abbiamo detto sopra – si concentra soprattutto sull’interazione tra le persone. Se qualcuno, quindi, invece di proporre un BrainPirlo vuole proporre un incontro di Social Coding dedicato al suo progetto preferito, si faccia vivo: qui in GiBiLogic saremo felici di organizzare altri eventi simili.

Intanto ricordatevi che VMICode prosegue: il prossimo incontro è previsto per Sabato 15 Maggio, dalle 9:30 in poi, sempre presso i nostri uffici di via Privata De Vitalis 30 a Brescia. Numero massimo 6, siamo già in 2, il pranzo lo paghiamo noi.


GiBiLogic srl Società a socio unico  |  via Aldo Moro 48, 25124 Brescia  |  P.IVA 02780970980
REG.IMPRESE N.02780970980 BRESCIA  |  CAP. SOC. € 10.000 I.V.
info@gibilogic.com  |  +39.030.7778980

iubenda Certified Gold
Partner