GiBiLamp 2 : Apache non basta

Dopo l’introduzione, continuiamo la serie dedicata a GiBiLamp con il primo capitolo, dedicato alle scelte di progettazione iniziali.

Apache non basta

Un server con installato il sistema operativo e Apache, anche se nella sua versione più ristretta, è da considerarsi comunque un web server; ma è giusto sottolineare che al giorno d’oggi un web server è composto da 4 blocchi fondamentali:

  • sistema operativo
  • servizio web
  • database
  • linguaggio di scripting dinamico

Nel nostro articolo prenderemo in considerazione la struttura LAMP, ovvero:

  • L come Linux
  • A come Apache
  • M come Mysql
  • P come PHP

L’architettura LAMP è forse la più comune al giorno d’oggi e quindi vale la pena prenderla in considerazione, anche se a titolo informativo si sappia che oltre a Mysql esistono altri DBMS (Database Management System) di indubbio valore, quali Postgresql, Oracle, DB2; e altri linguaggi di scripting diversi da PHP quali ASP, JSP, Ruby.

Hardware

Partiamo ora con la fase più delicata di tutto l’articolo: la scelta iniziale dell’hardware.

Non esiste il server perfetto, esiste il server che più si avvicina alle nostre aspettative, che possono essere le più disparate. Innanzitutto bisogna capire cosa finirà su questa macchina, quali servizi, quali funzionalità e che tipo di contenuti, oltre alle aspettative di traffico per il servizio in essere.

Un consiglio è sempre quello di non esagerare, specialmente se si tratta di un servizio nuovo che è in fase di start-up: siamo sempre in tempo ad acquistare una nuova macchina più potente, mentre i soldi già spesi per quella in casa non ce li rende più nessuno.

Comunque tornando a noi alcune informazioni sono facili da reperire, per esempio se il nostro server sarà multi-dominio oppure no, se andremo ad installarci dei CMS come:

  • Joomla!
  • WordPress
  • Magento
  • Drupal

Consideriamo che di per se i CMS hanno delle richieste hardware più alte rispetto alla maggior parte dei siti statici.

Un’altra scelta da affrontare riguarda la possibilità che i nostri clienti possano accedere al proprio database e spazio web e modificarne il contenuto. In questo caso andranno adottate delle scelte di significativo impatto sulla gestione del filesystem e del database.

Server multi-dominio

Nella nostra trattazione andremo a sviluppare un server web multi-dominio, in cui ogni cliente può gestire il proprio database e il proprio spazio web sul filesystem. Oltre ai pacchetti LAMP va quindi installato un demone aggiuntivo per lasciare accesso FTP ai clienti.

Ricapitolando ora noi andremo ad installare:

  • Ubuntu 8.04 Server Edition
  • Apache 2.2
  • PHP 5
  • Mysql 5
  • Vsftpd

Serie GiBiLamp

< Vai all’articolo precedente nella serie GiBiLamp

Vai all’articolo successivo nella serie GiBiLamp >

GiBiLogic si occupa di instaurare un rapporto con l'azienda per semplificare e rendere efficaci i processi informatici.

GiBiLogic srl Società a socio unico  |  via Aldo Moro 48, 25124 Brescia  |  P.IVA 02780970980
REG.IMPRESE N.02780970980 BRESCIA  |  CAP. SOC. € 10.000 I.V.
info@gibilogic.com  |  +39.351.9234893

iubenda Certified Gold
Partner